homeconsulti gratuiti!oroscopo della settimananewsservizimaling listchi siamocarrello
astrologiatarocchii:chinggrafologiazodiaco tradizionalezodiaco cinese
ARTICOLI >> LETTERA ALLA MIA MAMMA

mammaChe giorno è oggi? 12 Aprile 2018, no 11 Aprile 2018.

E' Il Giorno del tuo compleanno Mamma? No mamma no è domani ma ormai non ha più valore il tuo compleanno terreno. E comunque voglio essere la prima a ricordarti nel giorno della tua reincarnazione terrena.

Ma devo farti gli auguri anche se tu ormai da qualche mese non ci sei più?

Dove sono finiti tutti? I Festeggiamenti, la torta, gli amici e parenti che venivano a trovarti per omaggiarti?

Non c'è nessuno mamma solo il tuo ricordo che porta dolore tanto dolore e chi ti ha conosciuto sa che vuoto hai lasciato, che donna eri, non ti sei mai lamentata ed hai affrontato perfino il tuo trapasso con una forte dignità  senza urlare il tuo dolore e quando ti dissi Mamma ti amo, tu con un filo di voce mi hai risposto: anche io ultima frase che mi hai detto mamma cara il 13 Ottobre 2018 giorno della tua ascesa verso il Padre.

Ma quando sei nata mamma? Il 12 Aprile 1940 o il giorno della tua ascesa al cielo 13 Ottobre 2018?

Di solito la vera nascita è quando si ritorna alla casa del Padre, così vuole la canonicità  della Chiesa, quando si va verso le braccia del vero e unico Padre. Però io non ho ancora accettato pienamente il tuo trapasso, e anche se so che sei in un posto ove non esiste il male egoisticamente oggi vorrei stare con te tra le tue braccia e dirti Auguri Mamma di Buon compleanno, ricevuti da un' astrologa portando doppiamente fortuna se poi l'astrologa è tua figlia si moltiplicano all'infinito! Invece mi ritrovo davanti ad un monitor le candele accese in tutta la casa come per farti vedere la luce che da quaggiù arriva fino a te, mamma cara.

Il dolore mamma è ancora tanto anche se mi sei sempre accanto ed io come Maestra dell'Occulto ti sento ma non posso ne abbracciarti ne baciarti. Una volta che si trapassa si perde il grado di parentela, certo tu lo sai che sono stata tua figlia ma come Entità  sei come una sorella, nessun grado di parentela in cielo e menomale, prova a pensare i grandi della terra trapassati se non avessero perso il grado di parentela ci sarebbero miliardi di gruppetti che ti possono dire ma tu non sai chi ero io! invece Dio ha voluto per questo motivo far perdere ogni grado di parentela affinché' tutti siano alla pari, nessuna agevolazione per coloro che sono stati grandi, tutti figli dello stesso Dio. Ed io mamma cara ti sento ancora mia, il mio cuore palpita a pronunciare la parola Mamma.

Ora a mani giunte io prego tutti i Buddha, passati, presenti e futuri, mi inchino rivolgendomi alle quatto dimensioni, chiedo a gran voce al fuoco di scaldare il tuo spirito, chiedo all'acqua di purificare la tua anima, chiedo alla terra di alzarsi per rendere il tuo cammino più agevole, chiedo al vento che soffi alle tue spalle affinché tu possa essere sempre in grado di andare là  dove c'è qualcuno che ha bisogno di sollievo. Che lo spirito di Dio nei tuo cuore ti porti il palpitare della vita eterna. Che i tuoi piedi lascino nella polvere orme di speranza. Che nell'oscurità  tu possa udire battere il cuore del prossimo. Che le tue mani si protendano come porte che si aprono. Che le tua bocca trasmetta quanto ti è dato di ricevere. Che le tue orecchie colgano quello che le parole dicono solo a metà . E che la grazia del Signore mamma cara ti accompagni anche là  dove non vorresti andare. Mamma auguri in anticipo. Namastè Mamma Namastè

(Sonja Santarpia)

astrologiatarocchii:chinggrafologiazodiaco tradizionalezodiaco cinese
homeconsulti gratuiti!oroscopo della settimananewsservizimaling listchi siamo